sabato 1 luglio 2017

Aiuto



Nel linguaggio comune si parla di farsi aiutare.
Hai un problema interiore, più o meno pressante o doloroso. 
Per qualche curiosa ragione, forse per una certa pigrizia mentale, non prendi minimamente in considerazione l'idea di poterlo affrontare o gestire da solo. 
Fai come fanno tutti e pensi di rivolgerti a un esperto che lo faccia per te. 
Ti informi, chiedi se qualcuno ne conosce uno bravo, come faresti per un dentista o per un avvocato. 
E, come faresti con un dentista o un avvocato, ti affidi a lui. 
Prendi un appuntamento, ti siedi o ti sdrai, parli (generalmente molto), ascolti (generalmente poco), paghi (a seconda dei casi poco o molto, ma a cose fatte ti sembreranno comunque ben spesi) e te ne vai.
Ti senti più leggero, sollevato. Pensi di aver investito bene il tuo denaro. 
Torni alla vita di tutti i giorni, riprendi la routine ... e di lì a poco senti di nuovo il bisogno di andare a farti aiutare. 
 

Nessun commento:

Aiuto

Nel linguaggio comune si parla di farsi aiutare. Hai un problema interiore, più o meno pressante o doloroso.  Per qualche curiosa...